Private Placement – Definizione e Significato

Place in inglese può essere nome o verbo: nel primo caso significa posto, luogo, piazza, nel secondo piazzare, cioè
collocare. Placing dunque è il collocamento. Di cosa? Di tutto ciò che può essere spostato da un posto a un altro. In finanza con contratti di compra-vendita vengono trasferiti da un proprietario all’altro titoli. Per la caratteristica di essere
trasferibili, e per il fatto di rappresentare attività economiche, i titoli sono anche detti valori mobiliari.

Con il placing i titoli vengono collocati, cioè ceduti soltanto a una ristretta cerchia di soggetti che presentano determinate caratteristiche richieste dal proprietario. Il placing quindi è differente dall’offerta pubblica o dalla vendita in Borsa,
poiché in questi casi tutti possono concorrere all’acquisto dei titoli messi in vendita.
Sinonimo di placing è private placement, espressione tecnica che con l’aggiunta dell’aggettivo private sottolinea ancora
più esplicitamente il carattere non pubblico dell’offerta. In italiano, la traduzione potrebbe essere collocamento riservato.

Le società ricorrono al private placement in occasione dell’emissione di nuovi titoli azionari, oppure per favorire la diffusione di proprie quote di capitale nell’ambito di processi di privatizzazione. In quest’ultimo caso, una parte delle azioni viene offerta in collocamento riservato ai cosiddetti investitori istituzionali, cioè a soggetti che per professione investono in valori mobiliari. Tipici investitori istituzionali sono le banche, le società d’assicurazione, i fondi comuni d’investimento, gli istituti di previdenza, i fondi pensione e le società finanziarie in genere.

Il vantaggio del private placement rispetto ad altre forme di collocamento è che viene sempre assicurata, magari tramite
un sindacato di collocamento, la sottoscrizione dell’intera emissione. Non c’è il rischio in altre parole che una parte dei
titoli offerti non venga acquistata.

Il private placement può costituire così il primo stadio di un’offerta al pubblico. In tal caso, il collocamento presso il
pubblico degli investitori sarà eseguito dagli investitori istituzionali che hanno partecipato in prima battuta al placing.