Come Diventare un Nutrizionista

Uno dei lavori più interessanti e, soprattutto, ben remunerati della nostra economia è, con assoluta certezza, il nutrizionista. Questo lavoro, interessante e utile, può essere esercitato prendendo alcune strade.

Tanto per cominciare, ovviamente, il nutrizionista ha seguito un corso di studi biologici iscrivendosi nella sezione A del suddetto ordine di lavoro. In seguito, dopo aver ricevuto il nulla osta dallo stesso ordine di lavoro, può finalmente avviare la propria attività.
Tra le migliori agevolazioni offerte da questa professione, senza ombra di dubbio, c’è la possibilità di non dovere necessariamente seguire corsi di specializzazione in scienze dell’alimentazione. Anche se, appare superfluo dirlo, i migliori professionisti della materia lo consigliano con forza.

I tipi di laurea specialistica necessari all’iscrizione alla sezione A dell’ordine dei biologi sono le seguenti:
-Scienze della nutrizione umana;
-Scienze e tecnologie per lo studio dell’ambiente e del territorio;
-Biotecnologie applicate al settore agrario;
-Biotecnologie specifiche applicate al settore industriale;
-Ovviamente Biologia applicata.

Riuscire a diventare nutrizionista non vuol dire diventare un medico, a differenza di quanto dicano molti. Non è possibile, infatti, prescrivere medicinali. Al pari, poi, non si possono fare diagnosi o, ancora, analisi specifiche.
Anche se, dando una rapida occhiata al percorso di studi effettuato dagli aspiranti nutrizionisti, la conoscenza delle patologie proprie del settore, i risvolti, le cause e le soluzioni, possono essere tranquillamente e facilmente stabiliti.

Per lavorare in proprio sarà ovviamente necessario la partita Iva, anche se in una prima fase è possibile lavorare con ricevuta per prestazione occasionale.

Il ruolo in auge, però, rimane sempre quello di discutere la miglior dieta da seguire. Un ruolo che potrebbe essere anche definito minore ma che invece porta in se grandi responsabilità.