Come Risolvere Problemi con Poste Italiane con Conciliazione

Se avete avuto qualche disguido con le poste, la conciliazione è certamente la via più rapida ed economica per trovare una soluzione soddisfacente al disagio che avete subito!

Come si fa ad avviare una conciliazione con le poste?
Il modulo di richiesta è disponibile sul sito delle poste Poste.it. Vengono distinti due tipi di possibili controversie:
-Ricorso dei clienti per controversie del valore sino a 600 euro relative alle spedizioni ( tipo posta celere, raccomandate..etc)
-Ricorso dei clienti titolari di un conto corrente presso le poste relativamente a spese e commissioni – valute versamenti e accreditamenti – valute prelevamenti e addebitamenti – termini di disponibilità – vidimazione assegni – altre spese – oneri fiscali – carte Postamat Maestro.

In entrambi i casi, la domanda di Conciliazione può essere presentata solo se è stato già presentato reclamo e la risposta di Poste Italiane sia stata ritenuta insoddisfacente.

Il reclamo che precede la richiesta di conciliazione può essere presentato direttamente presso la Posta, oppure compilando un form on line sul sito delle poste o chiamando il numero verde messo a disposizione 803.160.

La domanda di conciliazione viene verificata dalla Commissione di Conciliazione territorialmente competente i cui componenti rappresentano le Poste e il cliente.
I componenti della Commissione trovano un accordo e sottoscrivono un verbale di Conciliazione che le parti si obbligano ad accettare integralmente e che le vincolano immediatamente.

In caso di problemi con le poste, dunque, dopo il classico reclamo, potete avviare direttamente o per tramite di un’Associazione di Consumatori una procedura di conciliazione al termine della quale si raggiungerà un accordo per voi ( e per le Poste) vincolante.