Cose Gratuite da Fare

Poche cose al mondo risollevano il morale come una bella sessione di shopping consolatorio! Tranne che per un piccolo dettaglio, ovvero gli immancabili sensi di colpa che ci assalgono quando torniamo a casa.. Ci serviva veramente? Quanto avremo speso, in tutto? Dovrei riportare tutto indietro?

Negli ultimi anni, in effetti, crisi oblige, i nostri “pomeriggi di shopping” hanno dovuto essere drasticamente ridimensionati. Di certo non possiamo concederceli spesso come prima, né con la stessa spensieratezza, o con l’incoscienza di chi spende in stupidaggini come se non ci fosse un domani. Un domani c’è, e spesso è fatto di bollette da pagare. Ciò non vuol dire però che nelle giornate libere siamo condannati a marcire sul divano ad autocommiserarci nel tentativo di non far cadere le nostre carte di credito in tentazione!

Oggi vi propongo una lista di attività a costo zero che risolleveranno immediatamente il nostro morale nei pomeriggi uggiosi! Se avete altre idee, e sono sicura che ne avrete!, condividetele con noi nei commenti!:)

Giornata spa casalinga. Quanto è raro avere un po’ di tempo per occuparci di noi stesse, durante la giornata? Tra la sveglia che suona impietosa, le mille incombenze e la stanchezza incalzante, spesso ci sembra un traguardo anche solo riuscire a mettere il balsamo dopo lo shampoo. Approfittiamo del week-end per ritagliarci un paio d’ore per una remise en forme coi controfiocchi. Bagno caldo, scrub, peeling, maschera viso, maschera ai capelli, ceretta, manicure, pedicure, e chi più ne ha più ne metta! Di solito abbiamo già a casa tutti i prodotti necessari, quindi l’operazione sarà a costo zero (e anzi, eviteremo che scadano causa inutilizzo!)

Riordinare le nostre foto digitali e prepararne qualcuna da stampare. L’avvento delle foto digitali è stato allo stesso tempo sia una svolta epocale in termini di comodità e praticità, sia una piaga senza precedenti. E questo per due motivi: uno è il modo in cui assecondano esponenzialmente l’ego dell’essere umano, che adesso si sente in diritto di inondarci di foto di tutto quella che fa. L’altro è il fatto che, essendo gratis – al contrario delle foto su rullino – , si tende a farne a centinaia perchè “così almeno una verrà bene” e perchè “tanto poi le cancello”. Salvo che poi non le cancelliamo mai! Invece dovremmo. Riordinare le foto può essere un’attività decisamente piacevole, soprattutto per i più nostalgici – come la sottoscritta. E poi nulla può competere con il piacere di avere tra le mani le nostre foto stampate! Fate una selezione e cercate di trovare il modo più economico per stamparle.

Scoprire un nuovo libro (e prenderlo in prestito in biblioteca). Cosa c’è di meglio che scoprire un nuovo autore che ci appassiona? A parte un appuntamento con Ryan Reynolds, intendo. Beh, bisogna sapersi accontentare, quindi, aspettando che chiami, facciamo qualche ricerca sul web, chiediamo consigli agli amici, leggiamo recensioni: insomma, cerchiamo di uscire dalla nostra confort zone e di scoprire nuovi orizzonti letterari. Pensiamo ad un genere che ci piacerebbe scoprire, o a qualche scrittore di cui abbiamo sentito parlare ma che non conosciamo, e cerchiamo qualche titolo interessante. Il luogo ideale per farlo? Considerando che spendere 15 euro per un libro che magari poi si rivela essere un mattone seccherebbe a molti, approfittiamo delle biblioteche, che sono completamente gratuite. Molte poi mettono a disposizione il loro catalogo anche online, così potrete fare le vostre ricerche tranquillamente sul divano, vedere se il libro che vi interessa c’è ed è disponibile, e poi recarvici a colpo sicuro!

Cercare nuove ricette. Sperimentare in cucina è una cosa totalmente diversa rispetto a dover cucinare tutti i giorni per la sopravvivenza.
Cucinare per sfizio è divertente, cucinare per sopperire ai nostri bisogni fisiologici invece è noioso, perchè alla fine ci riduciamo sempre a fare le stesse quattro cose, e spesso anche male perché magari siamo di corsa. Proviamo a pensare a qualcosa di gratificante che ci piacerebbe mangiare e poi cerchiamo qualche ricetta. Ad esempio, io sogno da tempo una Red Velvet, solo che devo ancora trovare la ricetta perfetta (e non troppo complicata) per poterla finalmente replicare a casa!

Telefonare a qualcuno che non sentiamo mai. Con la giusta tariffa non ci costerà un centesimo, passeremo un momento divertente, e faremo anche una buona azione. A volte, presi dalla vita di tutti i giorni e dai vari impegni (leggere: “le varie rotture di scatole quotidiane”) dimentichiamo di farci vivi con alcune persone, generalmente quelle che vediamo di meno e che abitano lontano. Rimediamo!!

Trovare un evento locale (gratuito) a cui andare. Generalmente, il posto in cui viviamo è quello che conosciamo peggio. Io sarei in grado di darvi a memoria strade, percorsi, liste di negozi, ristoranti, di varie città europee, ma quando si tratta della città in cui vivo è già tanto se ricordo i nomi delle vie del centro. Eppure, bisognerebbe ogni tanto darsi al turismo locale.bloggif_553fbc1a29117 Prima di tutto perché è gratuito, e poi perché qualsiasi posto può avere qualcosa di interessante da offrire. Fate un giro in angoli della vostra città che non frequentate mai, e cercate su internet eventi e manifestazioni gratuite a cui partecipare.
P.S. Se ne conoscete di interessanti, o se ne state organizzando una, fatecelo sapere nei commenti!

Sistemare l’armadio (e fare il planning dei prossimi acquisti). Lo so, è un’incombenza. Però se amate i vestiti potete anche renderlo un passatempo. In fondo, chi di noi può dire di conoscere a memoria l’esatto contenuto del nostro armadio? Io no di certo! Potreste divertirvi a riordinarlo, impegnandovi a trovare almeno tre nuove combinazioni, o perlomeno a giocare con gli accessori per dare nuova vita ai vostri abiti. Se poi proprio siete in un momento di secca di guardaroba, stilate una lista di tutto ciò che vi servirebbe! Tra poco inizieranno i saldi, vi ricordo! E il segreto sta tutto nell’organizzazione militare!

Improvvisare un aperitivo casalingo con gli amici. Avete una bottiglia di vino in casa? Un succo di frutta? Qualcosa da sgranocchiare? Non serve poi molto altro per invitare a casa qualche amico e passare una serata in compagnia.

Lezioni gratuite di prova in palestra. Ogni palestra che si rispetti, prima dell’iscrizione ad un corso, permette ai futuri abbonati di usufruire di una lezione di prova delle varie discipline. Vi piacerebbe iniziare un corso di arti marziali ma non siete sicuri faccia per voi? Volete semplicemente passare un pomeriggio alternativo? Informatevi, anche telefonicamente, su queste possibilità, e poi approfittatene per provare cose diverse! Magari salterà fuori che vi piace e inizierete a frequentare con costanza! Tutta salute!

Cercare outlet in zona. Vedi punto 6. Se vivete a Noventa di Piave o a Castel Guelfo non dovrete cercare molto lontano.. Ma se vivete in zone in cui non ci sono grandi centri di questo genere, fate comunque una ricerca su internet. Gli outlet più interessanti sono quelli piccoli, nascosti, e poco reclamizzati. Solitamente ce ne sono in varie zone insospettabili. Date un’occhiata, e se proprio non c’è niente di niente ad una distanza accettabile, chiamate le vostre migliori amiche e organizzate una gita outlet dalla mattina alla sera in periodo di saldi. Sarà una mini-vacanza.

Riordinare la borsa. Diciamo che se dovessi trovarmi faccia a faccia con uno scippatore e lo volessi prendere a borsettate come Paperina, minimo lo tramortirei. Nel momento in cui scrivo credo di avere scontrini sufficienti a ricostruire la cronologia dei miei acquisti dall’epoca carolingia in poi, vari menù dei take away, il libretto con gli orari di turno delle farmacie, tre o quattro pacchetti di caramelle smezzati, una cosa come dieci euro in moneta buttati sul fondo, e almeno – non sto scherzando! – cinque o sei rossetti. Vuotare la borsa ha un effetto catartico, vi sentirete subito più leggere e in pace col mondo. Ed è molto meno impegnativo che riordinare la casa!

Cercare tariffe più convenienti per il cellulare/le bollette/l’assicurazione. Il segreto per risparmiare sulle spese ineluttabili?

Rinegoziare periodicamente i nostri contratti. Solo che spesso non lo facciamo perché, sinceramente, chi ha tempo di mettersi a fare mille preventivi? Ecco perché un pomeriggio libero, o un weekend sono il momento ideale. Concentratevi su una cosa per volta, che sia il telefono, o il gas, o qualsiasi cosa vi sembra abbia dei costi esosi. Fate un primo screening sui siti dei gestori concorrenti, e solo dopo fate uno “studio” più approfondito di quelli che vi sembrano più convenienti. Vedrete che se riuscirete a spuntare qualche prezzo interessante, il vostro morale salirà alle stelle!

Recuperare qualche oggetto che non usiamo più. Altra attività gratificante: restaurare, riparare, dare nuova vita a qualcosa che non usiamo più. Purtroppo le mie doti manuali sono equiparabili a quelle di un bambino di seconda elementare, per cui non potrò esservi di grande aiuto in questo settore, però sappiate che anche solo fare un rammendo, oppure ridipingere un mobile che pensavamo di dare via ci farà sentire produttive e capaci.

Sperimentare nuove manicure. I pomeriggi liberi sono il momento ideale per fare esperimenti. Avete messo da parte qualche foto di nail art che vi piacerebbe ricreare, recentemente? Beh, meglio sperimentarla ora, in modo che se non dovesse essere propriamente un successo avremo tutto il tempo di correggere eventuali disastri. Se invece non avete idee cercate su internet qualche ispirazione o qualche tutorial! Ah, se avete a casa quella bottiglia di vino di cui sopra, invitate un’amica per un Nail Party! Ma bevete con moderazione.. o in alternativa, scegliete Nail Art che non richiedano tratti troppo precisi!;)

Preparare una nuova playlist. Musica nuova. E’ tutto ciò che serve dire. Cercate nuove canzoni, nuovi artisti, nuovi generi e preparate una buona playlist, o un cd da sentire in macchina. Sarà divertente la fase di ricerca, e soprattutto vi autoringrazierete quando la ascolterete nei giorni successivi!

Evadere le riviste. Doppio vantaggio: vi ritaglierete un momento di relax E riordinerete la casa! Spesso compriamo delle riviste che poi disseminiamo in giro senza mai avere il tempo di leggerle veramente. Preparatevi una bella tazza di the, accasciatevi sul divano, e aggiornatevi su gossip e ultimi trend! Una volta lette a fondo, potrete archiviare le riviste – se le conservate – oppure buttarle. E’ un po’ come fare le pulizie stando sul divano, no? No? Vabbè, lasciatemi l’illusione!

Cercare una nuova serie tv (o delle repliche). Qui vale lo stesso discorso della musica. Però c’è una distinzione da fare: in alcuni momenti della nostra esistenza avremo bisogno di una serie nuova a cui appassionarci e che diventi un appuntamento fisso, in altri avremo solo bisogno di ritrovare “vecchi amici”. Le repliche sono rassicuranti!

Imparare qualcosa di nuovo. Che sia un corso del MIT o un tutorial per il perfetto smokey eye, poco importa. Sfruttiamo le risorse gratuite del web per aumentare le nostre competenze. In giro ci sono davvero tantissime possibilità. Ed è innegabile che finito l’obbligo scolastico o universitario, imparare qualcosa sia cento volte più divertente. Quindi sbizzarritevi! Cercate qualcosa che vi sia utile per il curriculum, oppure qualcosa di ludico e basta. Il fatto che sia completamente gratuito aggiungerà quel pizzico di entusiasmo supplementare!

Stilare una lista di buoni propositi. Sono io, o scrivere una lista di buoni propositi e molto più divertente che rispettarla? Ci fa sentire in gamba, risoluti. Propositivi, appunto. Ci dà quell’illusione che domani sarà il primo giorno di una nuova era, che daremo una svolta positiva alla nostra vita, che sarà un nuovo inizio. Dieta sana, vita organizzata, spirito positivo, più efficienza. Poi, molto probabilmente nel giro di qualche giorno l’ottimismo sarà passato, quel bicchiere di vino in più ci starà proprio bene, siccome non si può bere a stomaco vuoto facciamoci anche due patatine fritte, e quella pila di piatti la laveremo domani. O dopo. Però nel frattempo ci saremo sentite un misto tra Gandhi, Oprah Winfrey e Gwyneth Paltrow. Vogliamo rinunciarvi? Non credo. Prendiamo carta e penna!

Cucinare qualcosa con quello che avete in casa. Tutte le grandi ricette sono nate dalla necessità. Date un’occhiata a quello che avete in dispensa e sforzatevi di inventarvi una ricetta nuova utilizzando esclusivamente quello che già avete. Usare ingredienti di cui siamo già provvisti ci spinge ad essere più creativi. In più non spenderemo un centesimo! Però mi raccomando, se non avete niente in casa non morite di fame! E se riuscite a creare qualcosa di super-buono, passate da qui a condividere la ricetta con noi!

Decluttering. Che è un modo molto più chic per dire “riordinare”. Non sentite subito come, detto in inglese, rinvii a qualcosa di infinitamente più divertente?;) A parte gli scherzi. Non fraintendete, non sto consigliando le grandi pulizie pasquali! Però potreste dedicarvi a qualcosa che sia divertente, come la scrivania, o qualche cassetto. Mettere in ordine le pratiche che stanno in giro e archiviarle al loro posto vi darà subito una sensazione di ordine, di aver fatto qualcosa di utile con pochissimo sforzo. E nei cassetti si trovano sempre cose interessanti o che credevamo di aver perso. Almeno per me è così. Forse perché non li riordino mai..

Pianificare una vacanza. Se pensate di poter andare in vacanza nel giro di qualche mese – perché altrimenti potebbe risultare estremamente deprimente – iniziate a pianificare fin da ora. Magari partite dalla vostra vacanza ideale. Scegliete una meta, pensate a quello che vi piacerebbe fare, e poi dateci dentro con le ricerche! A volte dovrete rivedere al ribasso i vostri obiettivi, scegliere una città più vicina, o decurtare il numero di giorni di permanenza, ma a volte invece vi renderete conto che non è poi così improponibile come pensavate. In più, iniziando la pianificazione per tempo potrete vedere in quali date costa meno viaggiare e organizzarvi in base a quelle, così come approfittare di tariffe più basse negli alberghi grazie alla prenotazione anticipata. Passerete un bel pomeriggio senza spendere niente, e in più risparmierete quando effettivamente deciderete di partire!

Pianificare almeno una cosa divertente da fare ogni giorno per una settimana. Vi aspetta una settimana impegnativa? Elaborate una strategia di sopravvivenza! Fate un planning e cercate di pensare ad almeno una cosa divertente da fare ogni giorno. Potrebbe essere un aperitivo tra amici, cucinare un piatto che vi piace, andare a dare un’occhiata al nuovo negozio che ha aperto in centro, insomma qualsiasi cosa vi permetta di ritagliarvi un momento distensivo.

Queste sono sole alcune possibilità. Tra l’altro nulla vieta di combinarle. Ad esempio potreste invitare le amiche per una giornata spa casalinga, improvvisare un aperitivo e scambiarvi delle ricette. Oppure ripescare repliche delle vostre serie preferite e organizzare una bella maratona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *